Come scegliere la lavatrice che consuma meno

La lavatrice è un elettrodomestico ormai diventato per gran parte delle persone indispensabile, naturalmente tra gli aspetti principali che va a spaventare di più sarà la sua incidenza che il relativo utilizzo avrà sulla propria bolletta dell’energia e dell’acqua.

Cosa valutare quando si acquista una lavatrice.

Spesso vengono compiute azioni che al posto di apportare una riduzione dei consumi e dei rispettivi costi, farà lievitare la bolletta, sarà bene allora seguire alcuni consigli che aiuteranno a ridimensionare e in particolare a capire, l’effettivo consumo della lavatrice e quale tipo sarebbe meglio scegliere quando si è  in fase di acquisto, a seconda del loro consumo.
Un ulteriore modo per poter decidere quale sia la lavatrice migliore da acquistare per poter riuscire ad avere un giusto compromesso fra qualità e consumi, è quello di andare a verificare la presenza di programmi capaci di poter sfruttare temperature basse, non soltanto per i leggeri carichi e programmi Eco che tenderebbero a poterono a sprecare meno energia ed anche meno acqua.

Ulteriore aspetto molto utile da non dover sottovalutare quando si fa una scelta di questo genere, è quello di dare uno sguardo alle innovative tecnologie del settore. Ci sono oggi sempre più lavatrici che hanno abbandonato la tradizionale vecchia manopola che obbligava a dover scegliere programmi predefiniti, senza avere la possibilità di poter impostare in modo autonomo temperatura, velocità centrifuga ed il tempo di lavaggio, in favore di display touch screen che sono interattivi e semplici da usare, che consentono di poter impostare autonomamente livelli di temperatura e tempo di lavaggio, mantenendo comunque comuni programmi di base a quasi tutti i modelli presenti sul mercato.

Agli amanti della tecnologia farà anche piacere sapere che tante aziende del settore, oggi si avvalgono molto spesso di App compatibili con i differenti sistemi operativi (iOS e Android) in grado di poter programmare le lavatrici perchè effettuino il lavaggio ad un data ora, magari mentre non si è in casa in una delle fasce a consumo basso, semplificandoci in questo modo il compito di azionarla di persona manualmente.

Le Migliori lavatrici che consumano meno sono certamente quelle di classe A+++. La riduzione sarà pari al 25 per cento se viene confrontata alla classe A. Per poter risparmiare sulla bolletta energetica bisognerà comunque, porre attenzione alla temperatura del lavaggio. Se l’acqua, usata per il lavaggio, sarà meno riscaldata, si risparmierà. E’ pertanto consigliabile oscillare fra una temperatura di 40 e 60 gradi. Ancor meglio se la lavatrice presenterà già un allaccio all’acqua calda e quindi l’acqua arriverà già riscaldata nell’elettrodomestico.