Filtraggio e materiali della cappa da cucina

Una cappa da cucina deve essere scelta con cura, ed è decisamente un elemento molto importante da considerare quando andiamo ad acquistare una nuova cucina o quando dobbiamo sostituire il modello vecchio di cappa.

In buona sostanza la cappa è uno di quegli strumenti non solo utili, ma direi vitali, perché va ad aspirare fumi e sostanze che in realtà sarebbero effettivamente dannose per gli abitanti della casa. Perciò non possiamo prenderla alla leggera come acquisto, un frullatore poco potente non avrà le stesse ripercussioni di una cappa che mal aspira i fumi della cucina.

E’ bene sempre ricordare che la grandezza della cappa non viene decisa per un mero cipiglio estetico, ma deve abbinarsi correttamente e per regola alla grandezza del nostro piano di cottura. Anzi in casi di piani di cottura posti in isola, le cappe dovranno essere molto più grandi del piano stesso.

Inoltre tutte le cappe da cucina presentano in genere un numero variabile di filtri, si parte da uno a quattro in base alle dimensioni dell’apparecchio. Lai funzione di questi ultimi consiste nel catturare i cattivi odori e particelle di grasso e cibo presenti nei fumi sprigionati dai cibi in cottura. Maggiore sarà la potenza di filtraggio della cappa e di conseguenza migliore sarà anche la qualità dell’aria presente nella stanza.

Il sistema di filtraggio di una cappa da cucina, nei modelli moderni, è composto da due diverse tipologie di filtri ossia i filtri anti-grasso e i filtri anti-odori ai carboni attivi. I primi sono presenti sotto forma di pannelli rimovibili e possono essere in metallo (con struttura a nido d’ape) o in acrilico. I filtri in metallo che sono spesso in acciaio o alluminio, sono facilmente lavabili, mentre quelli in acrilico sono deperibili e perciò devono essere sostituiti periodicamente.

Il compito di questi filtri e quello di filtrare i fumi e vapori impedendo che le particelle di grasso si accumulino nel condotto di aspirazione o nel motore andando a danneggiare la cappa.

I filtri a carboni attivi hanno una funzione diversa, sono utilizzati quindi per andare a catturare i cattivi odori prodotti durante la preparazione dei cibi.